Giornale




I ristori tipici di Eroica Montalcino

09 maggio 2019

Domenica 26 maggio è in programma Eroica Montalcino, un viaggio a pedali attraverso la Val d’Orcia e i suoi scenari patrimonio dell’Umanità Unesco, rigorosamente con la maglia di lana e le biciclette del secondo scorso. Ma sarà anche un viaggio attraverso la cucina toscana e un rosario di ristori per riscoprire la tradizione contadina e la qualità di una terra conosciuta nel mondo principalmente per il Brunello, che non mancherà lungo il percorso e per i piatti tipici, che renderanno davvero unica la pedalata eroica.

Quest’anno i ristori del percorso di 153 chilometri, che da maggio in poi costituiranno il Percorso Permanente di Eroica Montalcino, saranno caratterizzati da un piatto, ogni volta diverso, che ha radici antiche.

Il primo ristoro i ciclisti lo troveranno a Torrenieri, dopo appena 12 chilometri dalla partenza. Quel ristoro, che sarà utilizzato anche dai ciclisti impegnati sul percorso di km 70 e km 96, sarà curato da una pasticceria locale che offrirà dolci di ogni tipo ma soprattutto lo zabaione con il vin santo.

Il secondo ristoro è previsto a Pienza, località conosciuta per il formaggio pecorino stagionato in barriques. A quel punto, vale a dire dopo circa 30 chilometri dal via, il recupero dallo sforzo sarà affidato a vino e cacio.

Dopo 57 chilometri dalla partenza si arriverà a Montisi, dove è previsto un ristoro in piazza della Passera. Qui si potranno gustare la Zuppa di cipolle, condita con olio di frantoio locale e alcuni salumi particolari.

Altro ristoro da non perdere sarà quello di Buonconvento (meta anche dei ciclisti del percorso di km 70 e 96) che servirà minestra di pane, salumi e crostate fatte in casa.

Quindi Castiglion del Bosco, dove i ciclisti troveranno ad aspettarli un’Ape Piaggio con macedonia di frutta e succo d’arancia a volontà.

A Tavernelle, ormai sulla via di ritorno a Montalcino, il ristoro sarà allestito dagli amici del Brunello Crossing che serviranno la mitica Ribollita e la Porchetta

Ma non finisce qui. A Castelnuovo dell’Abate, quando all’arrivo mancheranno poco più di 10 chilometri (ma in salita) i ciclisti troveranno la zuppa di cereali e tanta, tanta musica popolare.

Infine Montalcino, per la medaglia e il pasta party finale, a base di pasta al pomodoro.

Naturalmente i ciclisti sulla loro strada troveranno quasi sempre la strada bianca e, spesso, la damigiana del vino. Siamo a Montalcino, come potrebbe essere altrimenti?



Share



     
     
   
  

           
                   

           





@ L’Eroica 2014 | VAT Code IT01357870524
Website designed by 93ft.com and developed by Alias